🔸La vita al tempo del coronavirus🔸

Riflessioni sull’impatto che la vicenda del coronavirus ha avuto sulla nostra quotidianità.

Pubblicato da McLaren BlogF1

https://mclarenblogf1.wordpress.com/

206 pensieri riguardo “🔸La vita al tempo del coronavirus🔸

  1. Sui siti italiani, come spesso accade leggo tante corbellerie, da ultimo sui fondi accordati alla mclaren dagli azionisti. Intanto da come viene esposto il tutto, col solito corollario di sensazionalismo, si racconta che la mclaren estendesse il denaro come manna dal cielo e gli azionisti tentennassero: niente di tutto questo. Intanto i fondi riguardano la divisione f1, che ovviamente al momento risulta in perdita, per ovvi motivi, non certo il gruppo mclaren e i soldi stanziati sono un’iniezione extra,non certo da pochi spiccioli, già decisa dal board. Noto sempre una grande impreparazione dei giornalisti italiani, con la tendenza al travisamento voluto…poi non ci si lamenti della cattiva fama del sistema d’informazione. In questo caso l’articolo era un collage di notizie pregresse malamente riunite e peggio tradotte.
    Lo sforzo che la mclaren sta dispiegando sulla f1, nella situazione attuale non è da poco e come ha spiegato Seidl i lavori alla galleria del vento e al nuovo cfd sono in attesa del via libera per poter riprendere. Qualcuno scambia il taglio al budget cap perorato dalla mclaren come il desiderio di tagliare tutte le spese, ma non è così, se qualcuno si fosse preso la briga di leggere le interviste di Brown avrebbe visto che diverse spese sono escluse dal tetto alle spese e la mclaren sta spendendo parecchio per rinnovare le sue infrastrutture.

    "Mi piace"

      1. La stampa e l’informazione se vogliono recuperare credibilità devono fare un bagno di umiltà: non si possono spacciare per verità punti di vista personali, legittimi, si devono leggere le fonti con attenzione, non aggiustare le parole degli intervistati, come meglio si crede, evitare letture frettolose di articoli esteri o peggio loro traduzioni approssimative, altrimenti combattere le fake news sarà una battaglia persa. Distorcere le notizie, presentare giudizi soggettivi come fossero l’unica lettura possibile non farà che rafforzare la propagazione di notizie false che tanto saranno indistinguibili da quelle vere. E purtroppo annoto che la grande maggioranza dell’informazione si sente investita del compito di raccontarci la verità, ma come pare a loro in un tutto indistinto di fatti e opinioni personali. Per questo si arriva a distorcere pure la lettura di dati, che dovrebbero essere fatti inoppugnabili. I 300 mln di sterline, ad esempio, erano stati già decisi tempo addietro dal consiglio della Mclaren, per il team f1 e là dentro ci sono sia spese legate all’emergenza, sia altro che riguarda gli investimenti.

        Piace a 1 persona

        1. La stampa classica, quella cartacea, è in crisi profonda, e per raccattare soldi,dietro alla facciata da editore serio e affidabile, sta facendo la stessa cosa di chi vive con le fake news, ovvero il clickbait, titoloni da paura e articolo che invece non dice una mazza, frasi estrapolate da un contesto che diventano la notizia del giorno…
          Personalmente credo possa funzionare all’inizio, ma dopo e’ controproducente…
          Avevo come chiunque di voi i miei punti di riferimento per le notizie, e negli ultimi tempi sono diventati immondizia…

          "Mi piace"

  2. Volevo sottoporvi la questione del calendario 2020, per sondare le vostre opinioni. Per conto mio, reputo improbabile riuscire a disputare un campionato con una qualche parvenza di oggettività: ormai appare chiaro che seppure durante l’estate avremo un allentamento delle misure di contenimento, in autunno è altamente probabile, i virologi lo danno per certo, che ci sarà una nuova forte ondata di contagi, con conseguente ritorno della quarantena, è quindi le ipotesi formulate da Liberty e Fia sono umoristiche e impraticabili. Meglio cancellare il campionato, rimandando al 2021 e incrociando le dita.

    "Mi piace"

    1. Io sono combattuto….da una parte rinvierei tutto al 2021, ma allo stesso tempo vorrei vedere la 35 in pista e qualche bel duello…
      Alla fine comunque credo che la soluzione migliore sia annullare tutto e ripartire da 0 nel 2021…

      "Mi piace"

      1. Piacerebbe pure a me. Però si potrebbero disputare dei gp, unicamente in Europa, non validi per l’assegnazione del campionato, come in tempi lontani e permettere di raggranellare qualche soldo dagli sponsor e dai diritti tv. A proposito di questi ultimi, sono dell’opinione che cadano rivisti completamente e si torni alla visione in chiaro: sempre in chiave riduzione costi, anche per gli appassionati e tifosi.

        "Mi piace"

        1. Consideriamo che molti paesi stanno annullando anche gli eventi previsti in autunno, quindi la finestra utile per le gare, sulle dirlo, è sempre più ristretta; e non si possono correre tre gp su una stessa pista, sono trovate balzane. Vorrei che si evitasse di rendere ridicolo questo sport…

          "Mi piace"

          1. Ogni giorno spunta una nuova assurdità: si valutava di correre due gp al Montmelò di cui uno invertendo il senso di marcia, solo che in un secondo momento ci si è resi conto che il tracciato non lo consente. Eviterei di continuare a proporre strani papocchi per altro pericolosi: in nome della sicurezza ci hanno rifilato brutture come l’halo e poi su due piedi vogliono invertire il senso di percorrenza di una pista?

            "Mi piace"

    1. Un articolo all’insegna della nostalgia, di una coppia di piloti che avrebbe potuto scrivere altre pagine di storia della Mclaren.
      Probabilmente Dennis riteneva di poterli gestire, come fece con Senna e Prost, ma le cose nel 2007 gli sfuggirono di mano. Davvero un peccato, soprattutto guardando le statistiche di ciò che fecero in un anno di rivalità acerrima e segnato dalla cosiddetta spy story.

      "Mi piace"

      1. Dennis ai tempi di Senna e Prost era più lucido…
        Fu Prost, ricordiamo, a chiedere a Dennis di prendere Senna, perché insieme al Brasiliano sarebbero arrivati anche i motori Honda.
        Quando fu palese che Honda era tutta dalla parte di Senna, Dennis si scuso’ con Prost, fece capire al Francese che era meglio per lui lasciare la McLaren, ma lo tutelo’ fino alla fine, infatti nonostante ormai era un ex, nel 89 il mondie lo vinse lui…
        Nel 2007 Dennis era in brodo di giuggiole davanti ad Alonso, era innamorato perso delli Spagnolo, ricordo i test invernali del 2006, non si staccava un secondo dalla monoposto di Fernando, fiero e sorridente, quei test dove Nando stravolse l’assetto della monoposto mediocre di quell’anno facendola volare…
        Dennis continuava a ripetere alla stampa che non vedeva una cosa simile dai tempi di Lauda e Prost…
        Ad Alonso come compagno affianco’ Hamilton, una scelta a costo zero e niente più…
        Il risultato fu che dopo 5 gare prese una cotta assurda per Hamilton, e in preda alle farfalle nello stomaco tradì lo spagnolo… e tradire Alonso è la cosa più devastante in natura dopo gli tsunami…

        "Mi piace"

        1. Hai fatto un perfetto ritratto di entrambe le vicende. Dennis nel 2007 sicuramente, come affermi tu, mancò di lucidità e commise diversi errori. Forse col tempo si era intenerito un po’, soprattutto verso i piloti, e con Hamilton non volle imporsi; eppure avrebbe potuto, era un esordiente e gli doveva tutto, sarebbe bastato che gli imponesse di non strafare e rispettare le gerarchie. E credo che Hamilton non si sarebbe rifiutato, era la sua occasione, Dennis era il suo mentore. Chissà, a Dennis non hanno mai chiesto se si rimproveri qualcosa per la gestione dei piloti in quell’anno.
          Nei giorni scorsi gli hanno dedicato degli articoli per ricordare gli strabilianti successi da lui colti con la Mclaren. Gli ha nuociuto come popolarità sicuramente il suo carattere ruvido, spigoloso, non certo politicamente corretto, ma bisogna guardare alla grandezza dell’uomo fattosi da sé. Non era poi un uomo incline a mostrare pubblicamente il suo affetto e la sua simpatia, ma ricordo dei momenti in cui appariva in una luce totalmente differente, specie quando parlava coi piloti, Senna, Hakkinen, Alonsom Hamilton. E ho sempre presente la sua espressione amara ai funerali di Senna.

          Piace a 1 persona

          1. Senna… adesso mi vengono in mente le parole di Dennis, quando rivelò di una telefonata di Ayrton, che malinconico e preoccupato di quella Williams scomoda e imprevedibile li disse che avrebbe voluto tornare in Mclaren… un mese prima di morire… mi sembra di sentire sulla pelle il tono della voce di entrambi…

            Piace a 1 persona

  3. Wolff ha appena investito 37 mln di sterline in Ason Martin, pari, per ora al 1 % delle azioni. Poco per il momento, ma la notizia smentisce quanto da lui ribadito per mesi, nessuna compartecipazione con Stroll. Ha giustificato il tutto come investimento finanziario, però chioserei che si può investire altrove. A questo punto non è più tanto strano che la racing point sia una copia della w10 Mercedes. Ma, io a questo punto ho la sensazione che la Mercedes non resterà tanto a lungo come squadra ufficiale. Come motorista sicuramente sì e credo stia lavorando per mantenere una posizione di forza pur non essendo più presente come costruttore: mclaren, magari come squadra di punta e poi una galassia di altri motorizzati Mercedes. Ciò non implica che si ritiri di botto, ma che lo faccia progressivamente.

    Piace a 1 persona

  4. Anniversario McLaren: 39 anni dal primo telaio in carbonio
    https://it.motorsport.com/f1/news/f1-anniversario-mclaren-39-anni-dal-primo-telaio-in-carbonio/4779692/
    Ecco l’incidente di Watson che promosse il coraggio della McLaren.
    Guardate come la monoposto perda il blocco motore/cambio e resta perfettamente integra…
    Fino a quel giorno, una monoposto convenzionate si sarebbe accartocciata insieme al pilota.

    http://www.youtube.com/embed/UPZ_eU8rHWU

    "Mi piace"

    1. Un’innovazione che ha fatto la storia della f1, qualcuno si dimentica facilmente di quanto la mclaren abbia segnato la storia di questo sport. La Fia stessa dovrebbe ogni tanto genuflettersi davanti alla Mclaren. Non voglio essere polemico, ma McLaren e Williams, oltre che squadre ormai scomparse, hanno portato tecnologia e sviluppo ben più di altri team.

      Piace a 1 persona

  5. Buona Pasqua a tutti! 🙂

    Certo, non è la Pasqua che volevamo…non è così che volevamo passare questa festa, non potendo incontrare tanti dei nostri cari e col pensiero rivolto alle terribili notizie di questi giorni 😔

    Cerchiamo comunque di farci forza nella consapevolezza che prima o poi anche questo periodo buio avrà fine.

    “Accada quel che accada, anche il sole del giorno peggiore tramonta”

    Auguri a tutti Voi 🙂🕊

    Piace a 2 people

  6. La situazione generale della F1 mi pare preoccupante: gestione disorientante, problemi finanziari e organizzativi. Qualcuno, prima che il Titanic centri l’iceberg, sta cercando di cambiare la rotta: mclaren ha proposto un ulteriore taglio al budget cupo fino a 125 milioni, la Mercedes si è dichiarata d’accordo, perché si sa che il gruppo Daimler non è più intenzionato a iniettare i consueti capitali esterni, ma esige una scuderia sostenibile autonomamente.

    "Mi piace"

          1. Con i problemi economici gravi che seguiranno questa crisi sanitaria, occorre ripensare la F1, con costi minori, spazio all’inventiva dei tecnici per avere motori e auto all’avanguardia, ma meno costosi. La f1 è sempre stata innovazione, ma quando c’era più libertà paradossalmente, i costi erano enormemente più bassi e spesso hanno vinto scuderie nate dal nulla, ma che grazie al genio dei progettisti hanno innovato e tanto pure con poco.

            "Mi piace"

          2. Non lo so, ho molti dubbi. Forse la f1 subirà un drastico ridimensionamento per sopravvivere. Le nuove vetture non so se arriveranno davvero nel 2022, soprattutto ho qualche dubbio che ci arrivino così come concepite finora; pure il fronte motori potrebbe farsi caldo. Ci sono timori fondati sulla permanenza di alcuni grossi colossi, Honda, che nel 2008 abbandonò per prima, e Renault. E su Honda se decidessero di staccare sappiamo che ci sono santi che tengano: nel 2009 avrebbero potuto lottare per il mondiale eppure mollarono tutto, oggi se ravvisassero la necessità di uscire di nuovo non esisterebbero. Renault ha un futuro sicuro davanti: le azioni sono crollate, il nuovo ad De Meo a luglio vorrà vederci chiaro su cosa sta combinando la squadra f1 e se sia compatibile l’impegno con la situazione attuale.
            Mercedes potrebbe ridimensionare gradualmente l’impegno, ma lei ha l’opzione mclaren sulla quale potrebbe puntare. E guardiamo anche al fatto che ultimamente ci sta galleggiando su molte posizioni, compreso il budget cap. E tra l’altro si è saputo che la Mercedes è pronta a ridurre il personale della squadra per fare economia e star dentro i 125 mln.
            Dubbi sul progetto Aston martin Racing Point, per me nel momento presente è una cosa che ha poco fiato.
            Noi, come costruttori, ci rivolgiamo ad un mercato di miliardari che non avrà grandi problemi economici, ma un fermo prolungato della produzione come della f1 ci creerà grattacapi di cui se possibile si vorrebbe fare a meno.

            Piace a 1 persona

          1. privacy zero, un mondiale costruttori perso a tavolino e uno piloti perso in cambio della non radiazione… più 100 milioni di euro e lo sviluppo della monoposto dell’anno seguente bloccato per metà stagione…
            ciliegina sullla torta l’avviso di garanzia consegnato a Dennis dai Carabinieri in diretta Mondiale al termine delle Qualifiche di Monza…

            Piace a 1 persona

          2. Umiliati in pubblico e su tutti i media per anni…e probabilmente se alle spalle non avessimo avuto Mercedes e sponsor importanti non saremmo sopravvissuti
            Ma con noi tutto era concesso…

            Piace a 1 persona

          3. Noi non avevamo protezioni altolocate, si capisce. Ci hanno controllato sempre tutto, anche i bulloni. Mi viene in mente l’affare terzo pedale, per il quale Newey non molto tempo addietro ha rivelato che aveva minimo peso sulle prestazioni, apriti cielo per l’inganno.

            Piace a 2 people

          1. Basta vedere il rendimento dal gp Messico in poi…una sola pole e pure a tavolino tolta a Verstappen …ad Austin Norris e Ricciardo tenevano il passo gara di Leclerc. Ferrari palesemente terza forza 2019 tranne che nell’ intermezzo tra Spa e Suzuka…

            "Mi piace"

    1. Sarà una lunga teoria di continui rinvii, secondo me. La gestione di questa crisi da parte dei vertici della F1 è pessima, pressappochista e a mio avviso controproducente. Il campionato andrebbe cancellato e le squadre indennizzate, per quanto possibile, per le perdite che subiranno.
      Circolano idee vaghe e strampalate che danneggiano l’immagine della f1.

      "Mi piace"

    2. Unica soluzione… partire ad agosto con Spa e Monza e spalmare i gp precedenti nel 2021 magari rimettendo circuiti come Hockenheim e Sepang…con 24 gare … c’è tutto il tempo per farle…

      "Mi piace"

  7. Interessanti riflessioni di Mario Thyessen sulla situazione futura della f1, soprattutto per quanto riguarda i grandi marchi presenti come costruttori. Se la crisi come si valuta, morderà parecchio e potrebbero volerci anni per recuperare, i colossi potrebbero ritirarsi per opportunità economica. Ovviamente i costruttori presenti sono solo 2, Mercedes e Renault. La prima già negli ultimi mesi aveva grane col bilancio ed una politica illeggibile sulla f1, la seconda peggio mi sento. Chiaro che potrebbero restare come motoristi, ma questo porterebbe ad un nuovo capovolgimento storico dal dominio dei costruttori integrali al ritorno dei realisti e dei team factory. Staremo a vedere.

    "Mi piace"

  8. Visto che non mi viene sonno anche perché poco fa è arrivata un’ambulanza nel mio quartiere…(speriamo bene!), ho fatto un po’ di mente locale con la questione spy story e vi pongo una domanda che mi sto facendo da dieci anni.
    Potrebbe essere che la Spy story 2007 sia un premio consolazione a livello sportivo non tanto x Ferrari ma per il gruppo di cui fa parte…Exor…Agnelli-Elkann visto che l’anno prima la Juventus era stata retrocessa per calciopoli? Forse una concausa assieme ad altri giochi di potere?

    "Mi piace"

  9. Ultimamente si vocifera di un inizio del campionato a fine luglio con sforamento a gennaio 2021. Ecclestone a tal proposito ha ribadito la sua opinione: annullare tutto e subito.
    A questo punto seguirei il consiglio. Il campionato 2020 non è recuperabile e continuando con queste alchimie si rischia di compromettere pure il successivo. Troppi pasticci.

    "Mi piace"

  10. Purtroppo, oggi, registriamo il primo decesso per coronavirus nel mio paese. Immensa tristezza.
    Decesso avvenuto, come per tanti nostri connazionali, lontano dagli affetti in un reparto di rianimazione a Cagliari.
    Negli ultimi giorni i contagiati in paese sono saliti a 4 più diverse persone in isolamento e alcuni casi ancora da valutare.

    "Mi piace"

      1. Difficile comprenderlo, ma oggi ci sono notizie di altri casi in paese. Nella regione la diffusione sta aumentando: colpite seriamente le residenze per anziani e pian piano si registrano contagi anche nelle comunità più piccole. A volte ci sono ritardi di più giorni nella conferma dei tamponi, per cui capita che un giorno si dia notizia di 30 casi e la notte ne aggiungono altri 80 perché sono giunti esiti di esami pregressi.

        "Mi piace"

      2. In Abruzzo siamo 1100 casi…,Pescara-Chieti che ormai è un’area metropolitana unita sforna 50 casi al giorno. La mia zona, il vastese, conta una trentina di contagi…tutto sommato ce la stiamo cavando anche se i tamponi non sono stati fatti a tappeto per cui ritengo che ce ne siano sicuro altri sfuggiti tipo sintomatici lievi fatti stare a casa in quarantena.

        "Mi piace"

  11. Stamattina guardavo un’intervista all’ingegner Castelli, ex uomo Ferrari tra 89 e 91, tra i tanti aneddoti ne ha raccontato uno su Dennis.
    Lui e Ron si conoscevano bene e avevano un buon rapporto, amichevole; un giorno Castelli, durante un weekend di gara stava transitando nei pressi del retrobox mclaren, quando meravigliato vide là in piena vista un motore Honda – e noi lo sapevamo che quello era il motore migliore sulla griglia – insomma un invito a nozze per un tecnico. Fatto sta che con un altro ingegnere Ferrari si avvicinò per farsi un’idea, perché quella era un’area pubblica, e quindi cominciò a osservare la disposizione degli organi e il disegno dell’unità. Dopo qualche minuto arrivò come un razzo Dennis che sacramentava per cacciarli via😂😂😂. Immagino che faccia doveva avere e cos’aveva detto dentro il box per quella svista pazzesca. Chee bella la f1 di quei tempi, anche per un lato umano che oggi spesso manca.

    "Mi piace"

    1. Altri tempi…bellissimi,come Ron che corre infuriato verso il box Ferrari a cazziare il muretto Ferrari, che mentre si gira e torna indietro, Fiorio gli stampa in mondovisione il dito medio… qualcuno attorno a lui glielo dice e Dennis ritorna di nuovo verso il muretto Ferrari imbestialito…

      "Mi piace"

  12. Ogni tanto si riparla della spy store e ogni volta sorgono nuove ombre. Pochi giorni fa De la Rosa, collaudatore mclaren all’epoca, partendo dal presupposto che le sanzioni subite dal team furono ingiuste e gravissime. Sostiene che nella mclaren questi file ferrari erano sconosciuti ai più e per quanto ebbe a vedere in nulla mutarono le linee di sviluppo stabilite dalla direzione tecnica di coughlan, sebbene da aprile 2007 i dati segreti fossero in suo possesso. Dentro i file per quanto ebbe a sapere dopo l’esplosione del caso, vi erano soprattutto informazioni nell’organigramma interno della Ferrari; insomma niente che non si potesse scoprire in altra maniera. Inoltre, cosa da annotarem ha detto che quando in una compagine arriva un tecnico proveniente da altro team non è che racconti come sono fatti i particolari dell’auto che ha curato fino a poco prima, ma applica le sue conoscenze e basta. Le informazioni servono a poco. Sono passati anni e non credo abbia interessi da coltivare.
    Si è tornati anche su Stepney e sul manoscritto che avrebbe redatto, con tanti segreti Ferrari di cui era stato partecipe…testo sparito. Non faccio il dietologo, però a distanza di anni quella storia puzza ancora tanto. Se la mclaren avesse vinto nel 2007, poi nel 2008, chissà come sarebbero andate le cose e chissà se la mercedes, come team, sarebbe mai nata. Coi se non si fa la storia, però fanno riflettere.

    "Mi piace"

    1. speriamo che a poco a poco esca la verità, dal cambio di Hamilton che va in tilt il tempo giusto per perdere le posizioni necessarie per vincere il mondiale, alla stessa morte di Stepney,investito da un’auto dopo che da mesi e mesi diceva di temere per la sua vita, e di essere inseguito ovunque da automobili con vetri oscurati….

      Piace a 1 persona

      1. C’è un qualcosa di oscuro. Io spero che un giorno ci racconti qualcosa pure Dennis. Secondo me lui non ha mai voluto dire la sua perché si rese conto di esser stato giocato, incastrato e credo che per la concezione che ha di sé, fosse la cosa che più lo mandava in bestia.

        Piace a 1 persona

          1. Il titolo era Red mist; se cerchi su internet varie notizie, anch’esse poco chiare, ma soprattutto trovi su Amazon non disponibile…come se il libro esistesse e non fosse reperibile. Abebooks, sito che tratta libri rari, manoscritti, quadri, lo censisce, con riferimenti al contenuto, c’è la scheda, ma esso non è al momento disponibile. Figurati quanto è strana questa faccenda.

            "Mi piace"

      2. C’è anche che i famosi filmini di Mosley che lo costrinsero alle dimissioni, siano la vendetta servita a tempo debito da Dennis per tutta la faccenda della spy story. Potrebbe pure essere, se Dennis ha saputo che dietro c’era una manovra per farlo fuori dalla corsa al vertice fia, ma di certo non verrà a raccontarcelo.

        "Mi piace"

      3. In questo momento di stasi a tempo indeterminato fino almeno ad inizio estate l’unica gara seria che la McLaren può fare è quella di fare luce sulle ombre della questione spy story. È evidente che in questo periodo di fermo totale molte energie debbano essere investite su un ritorno dell’immagine che solo facendo luce su quello che avvenne 13 anni fa può dare anche per dare credibilità ad un ambiente come la F1 ormai alla frutta ( quando più passano gli anni , più certe cose vengono desecretate, perdono del top secret… è così anche per gli archivi di stato .. della CIA e del Vaticano, figuriamoci della Fia..)

        "Mi piace"

        1. io ci spero sempre… Aspetto che Dennis, Alonso, Hamilton e De la rosa dicano qualcosa… basterebbe un vero giornalista che cominciasse con qualche domandina che si innescherebbe una reazione continua.
          Da Alonso spero anche spifferi la verita sulla folata di vento e l’intervento dei sanitari che lo hanno trattato da persona folgorata…

          "Mi piace"

          1. Sì, ma sembra che ai giornalisti la faccenda interessi solo in superficie. Non ci sono più o quasi veri giornalisti d’inchiesta, per lo più sono imbrattacarte che riciclano notizie e si adeguano alle poche rivelazioni che vengono concesse. Nessuno ha mai indagato a fondo su Stepney per carpirne i segreti: lui ha sempre sostenuto che la Ferrari avesse da anni. Ad esempio la molla che permetteva la torsione del fondo fu rivelata da Stepney e poi la mclaren fece ricorso. Probabilmente i file di stepney, lungi dal contenere segreti industriali, tra l’altro difficili da applicare direttamente sulla m4/22, cosa che pure ingegneri di vaglia reputano poco probabile, erano zeppi di rivelazioni su soluzioni irregolari adottate dalla Ferrarisu chi e come le avesse escogitate e coperte. .
            Dennis parlerà solo se lo vorrà, difficile farlo parlare, ci vuole uno molto abile. La nuova mclaren non sembra interessata, i protagonisti sono cambiati, per loro è una vicenda estranea. Gli unici a poter far luce potrebbero essere i componenti della vecchia guardia, ma Alonso, con un piede ancora dentro alla f1 e alle corse, non dirà niente, per ora, che lo possa compromettere.

            "Mi piace"

          2. Visto che un po’ di tempo per fare ricerche c’è, sintetizzo alcune interviste in cui ron dennis ha parlato della spy story, anche dopo l’uscita dalla mclaren.
            Primo lui non ha dubbi sull’innocenza della squadra, nulla di quei file è passato sulla mp4/22. Che non era una ferrari argento come disse Montezemolo…diversa la concezione, diversi gli sviluppi apportati.
            Secondo punto, Dennis era pronto ad andare in tribunale contro la fia e la ferrari, ma giunsero a woking due consiglieri federali che li consigliarono di fermarsi altrimenti la mclaren nel frattempo sarebbe stata squalificata per due anni con gravissimi danni economici. Dennis era certo di vincere in tribunale perché le prove in mano alla fia erano indiziari e vaghe, ma di fronte al rischio di provocare una grave crisi societaria, preferì pagare la multa di 100 milioni e salvare il team. Multa su cui fecero luce le intercettazioni di mosley rese pubbliche in seguito: “Cento milioni: 5 per il reato alla mclaren e 95 perché ron dennis è un coglione”.
            Ditemi che serietà può avere una sanzione motivata così.
            Dennis commentò che prendersela con un’intera squadra per le antipatie personali era inqualificabile.

            Tempo dopo i fatti della spy story, la Renault venne trovata in possesso illegalmente di una grande mole di dati appartenenti alla mclaren: nessuna sanzione da parte della fia. D’altronde, recentemente, il caso rp20 sta facendo scuola.

            Le riflessioni e i giudizi li lascio a voi.

            "Mi piace"

          3. … quella del 95% perché Dennis è Coglione la ricordo bene… e poi venne fuori il filmino hard su Mosley… ad opera di Dennis e Briatore si disse… entrambi in lizza oer prendere il posto di Mosley e segati con gli scandali Spy Story e Crash Gate…
            si disse che Mosley aveva promesso a Todt il posto di presidente della FIA…
            Briatore fu radiato dal tribunale sportivo, senza neanche essere ascoltato… e si rivolse alla giustizia ordinaria e vinse la causa contro la FIA…
            Dennis, e qui sta il bubbone del suo silenzio, fu vittima di un ricatto, accetta la multa e il mondiale costruttori alla Ferrari a tavolino e quello piloti in pista con qualche pantomima (gomma Hamilton e Cambio impazzito), oppure la Mclaren sarà radiata dalla F1, cosa che tra l’alrro chiese Ecclestone…

            "Mi piace"

          4. Esatto, fu un ricatto e lo stesso Dennis l’ha fatto capire. Probabilmente anche dentro la mclaren alcuni azionisti non fossero d’accordo con Dennis nel portare avanti una guerra legale contro la fia. Comunque la Renault per un’analoga faccenda, ai danni della mclaren, non fu punita.

            "Mi piace"

          5. … giusto il caso documenti Renault… ma vogliamo parlare di quando Toyota nel 2005 (credo 2005) schierò la copia esatta della Ferrari F2004???
            Vennero licenziati due dipendenti ex ferrari dai giapponesi, la Ferrari manco fece causa…

            Piace a 1 persona

    2. Un giorno ci dovranno dire la verità.. Pedro de la Rosa è credibile, difese Vettel in Canada lo scorso anno in quel giallo con Hamilton, quindi non lo vedo come anti- Ferrari ( ricordo di aver visto la gara su streaming su Movistar e lui era tra i commentatori). Sono sicuro che nella vicenda 2007 possa esserci qualche cosa di inconfessabile, forse persino una personalità nordica come Ron Dennis col suo silenzio è probabile abbia ripiegato su un mediterraneo e latino “tingu famigghia”.

      "Mi piace"

      1. adesso mi viene in mente che De la Rosa segui’ Alonso in Ferrari nel 2010…cosa che gia all’epoca mi fece vomitare…
        Praticamente misero a libro paga la persona principale nello scambio delle mail con Alonso, quello che andava fiero di avere materiale Ferrari e diceva al Nando e al suo ingegnere “proviamo questo, proviamo quello”…

        "Mi piace"

  13. Carey parla di campionato con 15-18 gare, tuttavia mi sembra solo un pannicello caldo per nascondere le difficoltà sempre più grosse sul piano organizzativo. Ipotizzando di iniziare a pieno ritmo a luglio, vorrebbe dire fare 3 gare al mese arrivando sotto Natale o quasi a Capodanno. È vero che le auto saranno congelate per il 2021, però mi sembrano tempi ristretti e poco gestibili. Il tutto poi da organizzare dopo un’emergenza di cui ancora non vediamo il termine. Francamente riterrei più opportuno cancellare il campionato e magari correre qualche gara, se il quadro generale lo consentirà, per i tifosi e anche per usarle come test. L’idea di un campionato che settimana dopo settimana si riduce e si concentra in poche settimane è buona per prender tempo…

    "Mi piace"

          1. A quanto pare esisterebbe una norma che valida il campionato nel caso si corrano almeno 8 gare. Io non ho competenza al riguardo, probabilmente è un retaggio di anni molto lontani quando si disputavano campionati composti di poche gare. Però questa è un’epoca ed una situazione differente: immaginarsi un campionato di 10 prove, esercizio di fantasia che qualcuno sta portando avanti, è irrealistico. Qualcuno rifletta e la smetta di raccontare sciocchezze.
            Per quanto riguarda la Mclaren pare che la deroga concessole per la modifica del telaio sia abbastanza ampia, stando a quanto ha raccontato Seidl. Quindi sarà una mcl 35 in versione B o anche C.

            "Mi piace"

    1. Mi dispiace…
      Il fatto che il contagio sia arrivato anche in Sardegna, un’isola, aiuta “visivamente” a capire che l’errore più grande è stato quello di non isolare tutti, città da città e la stessa Italia dagli altri stati, bloccando ogni forma di spostamento.
      Adesso chiudere le attività serve solo a limitare i danni…
      Le immagini della città Cinese epicentro del contagio, ovvero isolata militarmente dal resto della nazione e con le persone blindate dentro casa, aveva già in se la soluzione…
      Abbiamo preso la cosa con leggerezza, e dopo il nostro errore gli altri stati Europei sono riusciti a cascarci anche loro, doppiamente fessi…

      "Mi piace"

        1. E sulla capacità di diffusione di questo virus la dice lunga la comparsa di casi, qui in Sardegna, in paesi piuttosto isolati dell’area interna non solo sulle coste o nelle aree urbane più densamente abitate.
          Per oggi attendiamo notizie dalle autorità e non nascondo che sono preoccupato per i miei, che hanno una certa età.

          "Mi piace"

          1. stessa angoscia anche per i miei, o meglio, per papà che è l’unico che ho ancora, ed ha 85 anni, blindato nei colli euganei a 5 km da Vo’ a casa della sua compagna e impossibilitato a tornare a casa sua….per non parlare che stiamo buttando via giorni preziosi da passare insieme, e vista l’età di papà non ce ne saranno tantissimi ancora… e questo mi uccide…

            Piace a 1 persona

  14. Apro una breve parentesi per parlare di f1, anche se ora non c’è tanto da raccontare, per riportare qualche voce che cominciare su una possibile cancellazione integrale del campionato 2020. Già il rinvio del cambio regolamentare al 2022 potrebbe essere una scelta propedeutica ed inoltre c’è una condizione che sarebbe stata posta: con meno di 18 gare il campionato non sarebbe disputabile.

    "Mi piace"

    1. Non vedo altra soluzione.
      Quale paese vorrà quest’anno un carrozzone di migliaia di persone che per una gara di due ore rischia di appestarlo…
      Il circus è una mina vagante del virus con la quantità e il numero di provenienza delle persone che si porta dietro…

      "Mi piace"

      1. Infatti, anch’io, vista la situazione globale, non vedo alternative ad una cancellazione integrale. Oltretutto un calendario con corse doppie sullo stesso circuito, spostamenti consecutivi in Europa per recuperare il maggior numero di gp, onestamente, anche con condizioni migliorate, li trovo difficili perché non credo che le restrizioni verranno allentate tutte, ritengo che ci saranno ancora mesi iti di difficoltà.

        "Mi piace"

      1. Sarà comunque un passaggio complicato in quanto dovremmo riadattare la mcl35 ad un’unità di propulsione differente sotto molti aspetti. E un conto è sapere di poter riprogettare tutto intorno al nuovo motore, come stava accadendo in ottica 2021, un altro adattare un telaio nato prima e intorno ad un altro motore.. Il 2021 sarà il primo anno dopo diversi decenni in cui le scuderie useranno la monoposto dell’anno precedente con soli adattamenti aerodinamici. Però per noi reputo che la deroga concessa da fia e team perché è palese che il cambio e le sospensioni posteriori sulla mcl 35 andranno riprogettati, così come area pance e cofano andranno rivisitate. Probabilmente la mcl 35 sarà l’unica a presentarsi in versione B per motivi inderogabili.

        "Mi piace"

  15. Ciao ragazzi.
    Che dire, io lavoro a P.IVa nel turistico e nell’artistico.
    Ho avuto anche problemi lavorativi a cavallo tra Gennaio-Febbraio e giusto sul finire di Febbraio stavo rialzando la testa …
    Se a ciò sommiamo che ho preso casa a Ottobre 2019, direi che il quadro è chiaro.

    Tuttavia, occorre rimanere centrati, calmi e positivi.
    Non perchè io abbia chissà quale certezza ma perchè panico e negativismo non aggiungono niente al quadro generale, anzi!

    In qualche modo se ne uscirà, e temo anche che al netto del dramma che sta toccando migliaia di famiglie, il difficile arriverà quando si dovrà rialzare il paese e l’economia.

    Siamo 8 milioni di P.IVA in Italia, 3 milioni di disoccupati e altri 3 milioni di precari.
    A naso, sono (siamo…) 14 milioni di persone senza certezza del nulla…

    Ma in qualche modo faremo…Spero solo che ‘sto mondo sfrutti questa “sberla” per cambiare un pò, al di la dell’imponderabile, le cose non andavano bene eppure sembrava non toccare niente e nessuno.

    Sperando di rialzarci in fretta e sperando che il conto non sia salatissimo, mi auguro soprattutto che la consapevolezza dei popoli cambi…Non si può continuare a vivere nel superficiale, nel pressapochismo, nelle divisioni razziali e nazionali…
    Soprattutto, non si dovrebbe aspettare che la lezione che siamo tutti insieme in questo pianeta ci venga data da un virus…

    Ma del resto, se non la vuoi capire alla lunga la botta arriva.
    Teniamo duro, stando vicini il più possibile a chi avrà il conto più salato da pagare e quando sarà il momento di ripartire, facciamolo come Dio comanda.

    Piace a 2 people

  16. Grande Cris che hai aperto questo topic. E’ necessario. Questo è un dramma di proporzioni che nessuno poteva immaginare: stiamo assistendo all’arresto di quasi tutte le attività umane nel Mondo intero, una cosa mai vista prima.
    Io sono di Padova, quindi quasi al centro di questa pandemia in Italia. La situazione ospedaliera tiene, ma a livelli territoriale siamo in grade sofferenza. Tra comune e provincia ci sono oltre 800 infetti e 2000 in isolamento domicilare re. Io stesso domani termino l’ultimo giorno di isolamento, dopo che domenica ho scoperto che la settimana prima sono venuto a contatto con un caso positivo al Covid-19. Troppo tardi, se dovevo infettare qualcuno a casa, l’ho fatto. Destino ha voluto che sono rientrato da poco a vivere con i miei, in attesa del trasloco definitivo che sarevve dovuto avvenire due settimane fa, ma che è saltato anche per gli ovvi motivi. In aggiunta a ciò, mia mamma è immunodepressa. Sono tre giorni che aspetto il tampone, ma mi dicono che sarà dura, perchè dichiarazioni del presidente della Regione a parte, i tamponi ad oggi in Veneto vengono fatti solo ai casi in cui si presentano sintomi.
    Per il lavoro, sono caduto in piedi a metà: sono un insegnante, precarissimo ovviamente, mi dedico quindi all’attività didattica a distanza. Collaboro anche per un’assocazione del terzo settore…qui come potete immaginare è durissima.

    Piace a 2 people

  17. Veramente sembra un film del genere catastrofico, come tanto andava di moda a fine anni 90.
    Guardavamo Armageddon, Deep Impact, l’Alba del giorno dopo, ci riempivamo di adrenalina ed eravamo felici, tanto era un film…
    Adesso viviamo il peggiore degli incubi, è un nemico invisibile, ho appena portato giù la spazzatura, con mascherina e guanti in lattice, col terrore che spuntasse qualche essere umano nelle vicinanze… e a contorno le strade deserte…
    La mia ditta ha chiuso giovedì scorso, appena è uscito il primo decreto che invitava a chiudere le attività che non producono beni di prima necessità.
    il giorno prima, il nostro capo aveva, durante una riunione, anche commovente debbo dire, ha detto “la nostra salute prima di tutto, cerchiamo di fare il possibile da casa e rimaniamo in attesa degli eventi”
    La mia ditta si occupa di intrattenimento, quelli che una volta si chiamavano video giochi e ora FEC, si stava giusto aprendo la stagione, tra parchi divertimento, bowling e attività estive.
    Oggi il decreto è stato firmato, vediamo tra ferie da fare subito, e poi ammortizzatori sociali dall’ente Artigianato o statale di tirare avanti.
    Certo stanno rinviando molte scadenze statali per le imprese, ma purtroppo quelle legate ai fornitori bisogna pagarle, e allo stesso tempo chi deve pagare noi è chiuso e avrà difficoltà… in piu dobbiamo vendere per campare, e con tutte le attività ludicje chiuse sono cazz e mazzi…
    Fortuna lavoriamo molto per l’estero, e i corrieri continuano a lavorare (un grazie a loro e’ dovuto)
    Anche gli stati che hanno chiuso le frontiere per le persone, le lasciano aperte per il commercio…
    Ho un bimbo di 1 anno… mi chiedevo che mondo avrebbe incontrato… beh, appena cominciato a muovere i primi passi, il mio Ethan si è beccato gia una pandemia mondiale…
    Sono terrorizzato, punto.
    PS
    Grazie che state rispondendo al mio invito scrivendo le vostre emozioni in questo post…
    Ero indeciso se aprirlo o no, ho lasciato fare al cuore…
    Un abbraccio forte a tutti ragazzi.

    Piace a 1 persona

    1. Da me ( Abruzzo…prov. di Chieti… Vasto) col passare dei giorni abbiamo visto aumentare i casi (229 ad oggi) …ormai quindi il virus dilaga al sud e la vedo male perché purtroppo la sanità nostra non reggerebbe un raddoppio dei casi ,non abbiamo strutture per un esplosione di terapie intensive come nelle regioni del Nord.
      Stando al confine col Molise ci siamo dovuti prendere dei pazienti dell’ospedale di Termoli poiché un reparto del loro ospedale ha avuto 2 casi positivi ed il resto del personale è stato messo in quarantena. Questo tanto per farvi capire che aria tira.
      Visto che domani non lavoro mi sa che mi sparo qualche gp vinto da Button o da Hamilton del periodo 10-12…

      Piace a 1 persona

    1. io lavoro un po’ da casa e un po’ in ufficio (facciamo “a turno” con altri colleghi per mandare avanti la baracca) per cui la mia vita non è stata stravolta al 100% però certo è strano muoversi e non vedere quasi nessuno in giro 😏
      Anche una cosa normale come andare in posta o a fare la spesa sembra diventata una cosa strana…tutti con la maschera, nessuno che parla..
      Magari da altre parti è diverso (vedi gente che canta e balla sui balconi) ma qui da me (“alta” Liguria) non vedo molto ottimismo…

      "Mi piace"

      1. Manco qui in Sardegna c’è molto ottimismo, abito in un paese dell’area urbana di Oristano, ma qui canti e balli sui balconi se ne vedono pochi, qualcosa a Cagliari. I casi qui hanno superato i 120, non sono cifre pesanti come quelle di altre regioni, ma preoccupano perché molti contagi sono accaduti negli ospedali delle città principali e ora cominciano a comparire casi anche nei paesi limitrofi. Inoltre le comunicazioni sui dati non sono chiarissime. C’è anche il sospetto che molte persone rientrate da altre regioni più colpite o da altri paesi e ora in quarantena domiciliare possano aver contratto il virus e potrebbero esplodere nuovi focolai. Nei giorni scorsi sono rientrate in Sardegna circa 30000 persone, si stima. Inoltre c’è il dubbio che altri potenziali portatori asintomatici sfuggano alle maglie dei controlli.
        Molte preoccupazioni riguardano il sistema sanitario che non è adeguato a numeri elevati e ha strutture di eccellenza solo nelle città principali, il resto sono presidi di emergenza del tutto inadeguati. Per il resto la regione ha bloccato tutti i trasporti, anche interni, i controlli sono ferrei ed è già capitato che non abbiano consentito di passare da un paese all’altro neppure per la spesa (se cerchi qualcosa che trovi solo in certi supermercati è meglio che ti adegui e ne fai a meno) e le forze dell’ordine ti chiedono l’autocertificazione anche dentro lo stesso paese per verificare dove sei diretto. Speriamo in bene…

        "Mi piace"

        1. La situazione non è facile, e temo che non si risolverà tanto presto…
          Il problema sta anche nel fatto che, mentre tante persone si sono adeguate alle disposizioni, tante altre hanno continuato imperterrite nelle loro abitudini quotidiane…nei primi giorni dopo il ”blocco totale’ ho continuato a vedere tanta gente in giro come se niente fosse…alcuni a spiaggia, alcuni a fare jogging, ecc. ecc..
          Molte persone adottano ancora quella sorta di atteggiamento che è un misto tra il ”cosa vuoi che sia” e il ”sono il più furbo del quartiere e frego il sistema”….ma è proprio questo tipo di atteggiamento a dare come risultato l’incremento dei contagi e, purtroppo, dei morti.
          Anche i controlli (parlo per la zona dove abito io) lasciano a desiderare…io faccio all’incirca 70km quando mi sposto per andare a lavorare, e da quando è iniziata la ‘quarantena’ sono stato controllato 0 volte…
          Capisco che non si possa bloccare tutti e che la situazione nella mia regione non è certo al livello della Lombardia, ma un pò di vigilanza in più non credo guasterebbe :/

          Piace a 2 people

          1. Gli imperterriti ci sono dappertutto…in auto per ora non mi hanno fermato, ma è pur vero che in sostanza non vado più da nessuna parte. So che in qualche paese i sindaci si sono stufati dei soliti atteggiamenti da ‘chi se ne frega delle regole’ e sono fioccate le multe e le denunce. Inoltre improvvisamente le strade si sono riempite di sportivi improbabili e pure lì si sta cercando di stringere le maglie. Domenica scorsa si sono visti dei lungomare pieni di ciclisti e podisti…

            "Mi piace"

  18. Che dire ragazzi è una situazione che sa quasi di fantascienza. Sono chiuso in casa da giorni, esco solo per la spesa e le necessità impellenti; lavoro da casa e il resto del tempo cerco di trascorrervi con i famigliari e impiegandolo in lavori di manutenzione, giardinaggio. Coi vicini ci salutiamo dai balconi o dai giardini… Chissà per quanto andremo avanti così.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: