Gp Giappone – Suzuka

venerdì 5 ottobre
ore 03,00-04,30 prove libere 1 in diretta su Sky Sport F1 HD
ore 07,00-08,30 prove libere 2 in diretta su Sky Sport F1 HD

sabato 6 ottobre
ore 05,00-06,00 prove libere 3 in diretta su Sky Sport F1 HD
ore 08,00 qualifiche in diretta su Sky Sport F1 HD
ore 20,00 qualifiche in differita su TV8

domenica 7 ottobre
ore 07,10 GP Giappone in diretta su Sky Sport F1 HD
ore 21,15 gara in differita su TV8

72 pensieri su “Gp Giappone – Suzuka

    • Veramente interessante!
      Ero convinto che la Brown fosse al 100% quella che avrebbe dovuto essere la Honda,tranne motore e cambio ovviamente…
      Il muso sarebbe stato diversissimo,e anche il suo scopo.
      Quello Honda mi pare aver capito era affusolatissimo per duminuire la resistenza all’avanzamento e spostare i flussi sopra la scocca per creare deportanza.
      Quello della Brown era in pieno stile Ferrari,ovvero largo e incurvato verso il basso per privilegiare l’andamento dei flussi sotto la scocca…

      "Mi piace"

      • Già un’auto notevolmente più estrema della Brawn Gp. L’articolo l’ho scoperto casualmente, partendo dalle dichiarazioni di Aguri Suzuki che rimproverava ad Honda di aver voluto abbandonare tutto il programma f1 a fine 2008, disperdendo le competenze maturate e incontrando grandissime difficoltà al rientro: cosa che avrebbe potuto evitare se fosse rimasta almeno come motorista. In effetti fecero una gran stupidaggine…

        "Mi piace"

        • Se solo Honda fosse rimasta nel 2009, probabilmente avrebbe potuto avere la sua unica chance di giocarsi il mondiale….ma con i se e con i ma si va poco lontano

          "Mi piace"

        • Adesso sembra una stupidaggine,ma in quei giorni successe il finimondo,non fu una scelta “sportiva”.
          Ci fu il crollo della borsa di Tokio,e l’inizio della piu’ grande crisi del Giappone moderno.
          In 7 giorni non chiuse i battenti solo la Honda in F1,la Mitsubishi a pochi giorni dall’inizio della Dakar si ritiro’ dopo aver investito cifre enormi per il nuovo prototipo del Pajero che avrebbe dovuto debuttare alla Dakar e correre per parecchi anni.
          Negli stessi giorni anche la Suzuki chiuse ogni attivita’ nel mondiale Rally…
          Il gesto istintivo,e tipicamente Japan,fu quello appunto di eliminare ogni spesa superflua,col pensiero rivolto non solo agli interessi della singola azienda,ma a quello del paese,dichiarando,praticamente,per prima cosa smettiamo di giocare con “le macchinine” e pensiamo alle cose serie.

          Piace a 2 people

  1. Secondo alcuni rumor, nell’ultimo report finanziario pubblicato, la McLaren avrebbe dichiarato di aver individuato le aree problematiche della 33 all’inizio dell’estate (per chi ci vuole credere), da allora il focus è stato spostato totalmente sul progetto 2019 e sui nuovi regolamenti al fine di evitare un’altra debacle.
    Stando alle parole di Alonso, tuttavia, per le prossime gare sono previsti alcuni aggiornamenti coi i quali si cercherà di mantenere almeno il 6° posto in campionato.

    Post Scriptum che non c’entra niente: Ieri ho visto per la prima volta su strada una Nissan GT-R (R35)…che bomba ragazzi *___*…mi sono innamorato *___*

    "Mi piace"

  2. In qualifica la Ferrari ha perso tantissimo, sul passo gara non ci metterei la mano sul fuoco. Raikkonen per ovvi motivi non fa più testo tra l’altro oggi ha corso con la monoposto danneggiata.
    Il box Rosso ormai è nel pallone e con il morale a pezzi ma forse Vettel non doveva buttare 42pt nel wc …., perlomeno fino a SPA.
    La Red Bull che mette sotto torchio la MB di Bottas mostra tutta la bontà della monoposto austriaca.
    Ottima gara di Ricciardo e Sainz.
    Non cambiava di molto, diciamo da 14* a 12*, ma la penalizzazione di 5 secondi ad Alonso non l’ho capita! In fondo anche lui sta affrontando il campionato “degli altri” che non è poco considerando i ritiri, i crash e la monoposto.

    "Mi piace"

  3. Per noi tutto come previsto: un disastro. Ciò che mi domando è: ma ha veramente senso provare soluzioni 2019 su un auto che non va? Non saprei. Io continuo a credere che sarebbe saggio mettere mano agli impianti della McLaren, prima di tutto la galleria del vento, ammodernandoli e rendendoli efficienti. So che sono interventi costosi, ma temo che senza questi investimenti continueremo a navigare al buio.
    Per il resto alla McLaren mi pare si respiri già aria di rompete le righe. nel senso che l’auto non è migliorabile e si sprecherebbero risorse inutilmente, l’area tecnica verrà rivoluzionata e credo che ci saranno altri innesti. Il prossimo anno bisognerà tentare qualsiasi cosa per risalire.
    Capitolo Ferrari. Sinceramente propendo per una verità che stia nel mezzo: ovvero Mercedes ha lasciato fare per un po’, poi ha deciso di chiudere i giochi, Ferrari aveva forse trovato un sistema non proprio regolare per aumentare la Potenza del motore elettrico e ora si ritrova in maggiore difficoltà. Però pure Mercedes fino allo scorso anno bruciava olio a litri, eppure la fia non fece molto. Dico che noi cose del genere le abbiamo già vissute: terzo pedale, motore al berillio e via dicendo. La Fia trovò sempre il modo di stroncato prima che ci avvantaggiassimo troppo. Oggi la parola d’ordine è avvantaggiare la Mercedes, purché questa lasci un po’ di spazio pure agli altri. In questo modo si evita di toccare il capitolo spinoso delle regole motoristiche che andrebbero cambiate eccome. Questa nuova era turbo è un disastro però tutti fanno orecchie da mercante. Chissà perché, invece, quando la McLaren Honda, negli anni 80 mise in campo uno strapotere simile alla Mercedes di questi anni, si decise di cambiare le regole. Poi con gli aspirati abbiamo avuto una varietà di cicli vincenti che col turbo attuale si stenta pure a pronosticare per il futuro. Consideriamo che Renault ha rispostato i suoi obiettivi di competitività oltre il 2021. C’è Honda che sta migliorando, i soldi non le mancano e il nuovo capo, ex del ciclo d’oro, sembra averle dato un’organizzazione più efficiente, ma credo che per loro, il prossimo anno sarebbe un successo confermare la RB nella posizione attuale e vedere come va nel 2020. La Ferrari aveva forse escogitato una soluzione tecnica brillante per recuperare potenza, ma ora, se non può utilizzarla, si ritrova da capo là dov’era prima. In più Vettel sta dimostrando tutti i suoi limiti.

    Piace a 2 people

    • La matematica dice che Vettel è ancora in gioco, ma i fatti dicono che stanno facendo di tutto per perdere…in più Mercedes è un team che non ti perdona il minimo errore e dunque la missione diventa quasi impossibile

      Per quanto riguarda noi…per Suzuka è da mò che avevo cattive sensazioni e come volevasi dimostrare eravamo nella terra di nessuno insieme alle Williams.
      Testare componenti nuovi sulla 33 può sembrare poco sensato ma d’altronde da qualche parte bisogna cominciare e girare in pista male non fa mai. La ricetta per risalire sembra abbastanza semplice: prendere tutto quello che si è fatto finora e fare l’esatto opposto…non c’è una sola caratteristica positiva nella 33 dunque a buttar via tutto non si corre nessun rischio direi.

      Honda…Honda a furia di spendere soldi migliora, ma nonostante l’entusiasmo finto di Red Bull e 200 evoluzioni non è che siano dei mostri…continuano a rimanere ad anni luce da Mercedes e Ferrari e io non sono nemmeno tanto sicuro che abbiano raggiunto Renault, anche se è possibile.
      L’anno prossimo Red Bull potrebbe rimanere al terzo posto, ma io farei attenzione alla Renault di Ricciardo…

      "Mi piace"

      • Lo dico da Singapore: mondiale finito
        Credo che ad Austin vedremo celebrare Hamilton il quinto mondiale mentre in Messico il costruttori Mercedes.
        Sono convinto che ci fosse un piano per mantenere in discussione il mondiale tale da fare arrivare vicinissimi nei due titoli Stoccarda e Maranello almeno in America perchè Liberty Media ha tutto interesse ad aumentare l’interesse oltreoceano ma la Ferrari ha fatto di tutto per vanificarlo con una serie di errori dei piloti e del muretto.
        Vettel oggi ha fatto una manovra assolutamente assurda dimostrando di essere nel pallone più totale.
        Quanto a noi della McLaren si sapeva che finiva così, ma comunque mi fatto incavolare la penalità data ad Alonso.
        Per me la nuova Force India ci supererà ad Abu Dhabi, poichè sto notando che la Renault sta avendo anche lei un’involuzione e quindi il ruolo di quarta forza in autunno è ormai degli indiani.
        Forse i francesi come noi stanno puntando tutto sul 2019 , speriamo bene visto che sono i nostri fornitori!
        L’anno prossimo dovremo posizionarci a ridosso delle Red bull e delle Ferrari assieme alla Renault e forse anche le Force India. La Mercedes lasciamo perdere, dopo sta mazzata alla Ferrari del sensore ha gia in tasca il 2019 sicuro.

        "Mi piace"

        • Il confronto con Force India per noi è doppiamente umiliante…perchè non solo ci avevano superato in classifica prima di perdere tutti i punti, ma adesso stanno per superarci di nuovo! Siamo doppiamente scarsi…>_<

          Renault per il 2019 non li vedo male…piloti validi e una nuova pu che, a detta di Ricciardo, promette bene…noi dubito che saremo a ridosso…per me se va bene ci si potrà giocare 5-6° posto con Haas e Force India….quinto non sarebbe malaccio dati gli stati pietosi in cui ci troviamo ora…

          "Mi piace"

  4. Rendetevi conto che siamo andati senza comunicare alla Pirelli il numero di gomme per mescola da usare.
    Automaticamente ci hanno dato una suddivisione equa tra Ss, S e M . Siamo in modalità test 2019 ormai , la cosa è voluta.

    "Mi piace"

  5. La debacle della Ferrari e la rinascita della Mercedes tornata quella inarrivabile della prima gara in Australia sta facendo storcere il naso agli addetti e appassionati di tutto il mondo
    Complotto?
    Mercedes che ha preso in giro tutti?
    Ferrari con le batterie sdoppiate trovate irregolari dopo l’aggiunta di un secondo sensore di controllo da parte della FIA?
    Fatto sta che non solo adesso la Ferrari è dietro di mezzo secondo dalle Mercedes,ma ha anche perso mezzo secondo di vantaggio che aveva sulle Red Bull che non hanno aggiornato le vetture negli ultimi gp…
    La Ferrari insomna ha perso un secondo di botto,e 10 kmh in rettilineo da dopo Monza..

    "Mi piace"

        • Io non mi sono fatto un’idea precisa.
          Però ho nella mente a il sorpasso di Vettel a Spa su Hamilton senza DRS,la Ferrari ha bruciato la Mercedes in rettilineo come fosse una McLaren…
          Dov’è finita quella potenza mostruosa lo deve spiegare la Ferrari.
          Oggi Arrivabene si è incartato dicendo che il distacco lo prendono nelle curve lente…e sticazz,se hai meno potenza é ovvio che scarichi la monoposto per avere velocità in rettilineo e poi paghi il conto in curva…
          Lo stesso boss Renault,ancora 10 giorni fa ha detto che dal gps si vede chiaramente che da Singapore la Ferrari ha perso velocità…chiedendosi da dove era nato quel surplus e come sia sparito..

          "Mi piace"

          • Una monoposto che si trova al top come velocità in rettilineo ed è pure al top come trazione in curva,come fa a diventare carente in entrambi i parametri in due settimane?
            Bisogna guardare i distacchi anche dagli altri competitor.
            E si scopre che non è la Mercedes che ha alzato l’asticella ma la Ferrari che si è sgonfiata…infatti la Red Bull non si è allontanata dalla Mercedes,ma si è avvicinata alla Ferrari.
            Mercedes e Red Bull hanno lo stesso gap di sempre.
            È la Ferrari che è peggiorata.

            "Mi piace"

    • Niki,
      la Mercedes ha corso con il freno a mano tirato.
      Tempo fa ve lo dissi:
      la Ferrari era indietro dallo scorso anno con a disposizione 4 P.U. per 20 Gp, come poteva recuperare il gap con a disposizione 3 P.U. per 21 Gp?

      Dai su, siamo onesti, non ci facciamo prendere in giro.

      La Mercedes ha compreso una cosa che la Red Bull non aveva capito:
      bisogna vincere, ma non stravincere.
      Bisogna vincere senza umiliare gli avversari.
      Bisogna tenere vivo il mondiale.
      Se il mondiale è vivo tutti ne guadagnano e nessuno vuole cambiare le regole.

      Non voglio dire che è una farsa, ma ormai si è capita la logica e solo un cieco non se ne accorge.
      La Ferrari si è spremuta nell’inizio della stagione e la Mercedes si è risparmiata.
      Adesso la Ferrari deve tirare i remi in barca altrimenti le sue P.U. non terminano neppure i gp.

      Sciocchi sono i tifosi della Ferrari che ogni anno si illudono.

      "Mi piace"

      • Hai ragione,sicuramente si sono nascosti,ma la Ferrari con la PU aveva recuperato il gap,anzi,anche gli altri team motorizzati Ferrari avevano fatto un salto in avanti,per questo,considerando vero quello che dici sule pu a disposizione,resto convinto che il surplus di potenza che ora è sparito,era dovuto alla spinta del motore eletrrico col trucchetto delle batterie…
        Perché,mi ripeto,la Red Bull si è fatta sotto la Ferrari ,mantenendo il gap dalle Mercedes pur senza apportare nessuno step alla monoposto.
        Sicuramente la Mercedes ha sbloccato il potenziale, altro che la barzelletta che si sono concentrati sulla comprensione di quello che gia avevano,ma la Ferrari è crollata.

        "Mi piace"

Rispondi a Jean Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...