Lando Norris al posto di Vandoorne. Affiancherà Sainz.

_ONY9431

Con il doppio annuncio di oggi, la McLaren ha ufficializzato la coppia di piloti per la prossima stagione: ad affiancare Carlos Sainz Jr sarà il diciottenne Lando Norris, già pilota del team di Woking, che prenderà il posto del belga Stoffel Vandoorne dopo due anni da titolare.

Una coppia tutta nuova e giovanissima (24 anni Sainz e 18 Norris), per affronatare una stagione con ancora molte incognite sulla reale capacità della McLaren di presentarsi con una forma migliore delle ultime, pessime, annate.

_1ST8419

 

122 pensieri su “Lando Norris al posto di Vandoorne. Affiancherà Sainz.

  1. credo sia palese a tutti che la situazione è diventata insostenibile.Di questo passo anche Honda e Renault lasceranno il campionato se non riusciranno entro qualche anno a raggiungere le prestazioni di mercedes e ferrari con le loro PU perche non credo proprio che vogliano continuare a spendere centinaia di milioni per rimanere rimanere ai margini senza poter mai lottare per vincere il campionato.Alla fine rimarranno solo Wolff e Arrivabene a correre in F1 con i loro team e ciao ciao a tutti gli altri.Per quanto ci riguarda,il discorso è analogo:o si torna a vincere entro pochi anni oppure è meglio ritirarci dalla f1 e emigrare in altre categorie perche rimanere per fare ogni anno queste figure è dannoso per l’immagine stessa della McLaren anche come costruttore

    Piace a 3 people

    • Anch’io, a malincuore, la penso così: o si torna alla vittoria, e oggi mi pare un percorso molto difficile, oppure meglio ritirarsi e passare ad altro. Vale la pena provare a risalire, poi se si vede che pure facendo il meglio col telaio non si può lottare per la vittoria perché ci manca un motorista ufficiale e non clienti, allora molliamo la presa. Credo che un eventuale ritiro di McLaren e RB, che pure mi stanno sullo stomaco, produrrebbe danni gravissimi alla f1 che non potrebbe sopravvivere con due team di prima fascia e il resto composto da satelliti inconsistenti.

      "Mi piace"

  2. Dunque il sommo pasticcione Todt ha annunciato che nonostante il chiaro interesse di una casa automobilistica per l’ingresso nel 2021, non si è trovato un accordo per cambiare le pu perché i 4 costruttori presenti sono sostanzialmente contrari e la fia non può scontentare chi ha già investito provocandone magari il ritiro. Todt resta il solito buffone.
    Intanto RB ha annunciato che il proprio consiglio ha deciso che, se la partnership con Honda non porterà i frutti auspicati, la squadra nel 2021 si ritirerà perché a questo punto non vi saranno altre ipotesi competitive. Quindi chiuso pure il capitolo Aston Martin. Non so se sia la solita minaccia di cartone, però il tono è parso più ragionato, pacato rispetto alle solite sparate e desolante per il futuro. Se RB dovesse ritirarsi, non credo che per altri come noi ci siano prospettive diverse.

    Piace a 2 people

  3. L’ingaggio di Kimi lo vedo come un segnale da non sottovalutare sulle mire di Alfa Romeo più che Sauber.
    In una F1 di team BIS c’è tutta l’intenzione di investire pesantemente su di essi.
    A tal proposito e vedendo le prestazioni correnti della Sauber,non escludo che si punti ad occupare le caselle lasciate vuote dalle inglesi.
    Alfa Romeo e Hass sembra vogliano crearsi una zona di comfort a discapito di chi come noi campa di ricordi e proclami.
    Il tutto sommato ai dichiarati limiti economici che il nostro reparto corse denota.

    Se fosse una partita di Risiko inizierei a guardare al territorio Mclaren con preoccupazione,rischia di sparire davvero .

    "Mi piace"

    • Nel 2019 Haas avrà la Ferrari di quest’anno (alla faccia di chi diche che nooooo, non è un clone…)
      Nel 2019 Alfa R…ehm Sauber non avrà la Ferrari di quest’anno ma ci mancherà poco
      Nel 2019 si narra che Force India userà la galleria del vento di Mercedes
      Nel 2019 si narra che Red Bull e Toro Rosso condivideranno ben più del motore Honda…
      Nel 2019 sarebbe il caso che McLaren e Renault si collaborasse un pò, ma sarà difficile

      Nel 2019 mi sa che passo…

      Piace a 3 people

          • La f1 si sta rapidamente suicidando. Noi, boh, mi sa come dice Night che ci giochiamo tutto nei prossimi anni, o torniamo competitivi o si chiude. Alla base di questo sta senz’altro un errore di valutazione commesso nell’era Dennis: pensare di restare indipendenti e competitivi senza cedere le leve di comando o condividerle con un partner che ti sovrasta per capacità finanziaria e tecnologica. Bisognava trovare un modus vivendi tra autonomia e coinvolgimento. E questo dilemma sarà all’ordine del giorno anche in futuro. Se la McLaren riuscirà a tornare ad un buon livello, gli azionisti e il management dovranno pensare ad un matrimonio d’interesse con un buon partito e a come trovare il giusto equilibrio.

            "Mi piace"

            • Il problema del matrimonio (eventuale) è anche nel fatto che McLaren ora è un produttore di supercar…ora, con Honda la cosa ci poteva stare visto che quando pensi ad una supercar non pensi certo alla Honda (NSX a parte)…ma come si fa con Porsche? Con Audi? Bmw? con gente del genere?…siamo sicuri che questa gente voglia fare partnership con un concorrente?
              Il settore automotive va bene (forse) ma paradossalmente potrebbe anche rappresentare un ostacolo per la formazione di un’alleanza…e anche questo è un dettaglio da non sottovalutare…

              "Mi piace"

      • I sabati e le domeniche sono più piacevoli senza avere la frenesia di dover vedere a tutti i costi qualifiche e gara.
        E’ da un po’ di anni che il mio approccio alla F1 è cambiato.
        Salvo rare occasioni, sento la formula uno come qualcosa di sempre più lontano dalla mia passione per il mondo delle auto e del motorsport.
        La passione per i motori è un’altra cosa…

        Piace a 2 people

        • Assolutamente…ti dirò, se la McLaren dovesse sbarcare in Indy con Alonso non escludo di mettermi a seguire quella…

          (Anche se dovrò farmi una cultura in merito, visto che di Indy so poco/niente…📚📚🤔)

          Piace a 1 persona

      • Vettel con Alonso va alla Neuro…
        Vuole essere il principino indiscusso e coccolato.
        Troppi anni in Red Bull lo hanno reso cosi…
        Per lui tutto è dovuto.
        Comunque anche la posizione di Vettel sta scricchiolando a Maranello…
        Potrebbe anche essere che gli mettano un mastino a fianco,non è più intoccabile.
        Sta buttando via un mondiale con la monoposto migliore,che era l’unica cosa che sapeva fare..
        Comunque lui voleva il placido Raikkonen,e invece la Ferrari ha preso un’aggressivo Leclerc…
        Ergo,il principino non comanda più…

        Piace a 1 persona

  4. McLaren esce allo scoperto.
    Le casse sono vuote,per tirare avanti si prenderanno soldi dal McLaren Group.
    Non è stato Latifi ad entrare nell’azionariato per volontà sua, è la McLaren che ha messo in vendita per prima una parte di azioni per finanziarsi di fronte al buco lasciato da Honda.
    Senza la vendita di azioni non avevamo neanche i soldi per pagare le Power unit alla Renault…
    https://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/mclaren-soldi-latifi-per-coprire-il-buco-lasciato-da-honda-399437.html

    "Mi piace"

    • Grazie Cristian, gran bella intervista.
      Sono contento delle belle parole spese per Ron Dennis, cose che peraltro pensavo da tanto tempo.
      Ho gradito il racconto sulla vittoria “regalata” ad Hakkinen per via dell’incidente subito nel 1995.
      Che uomo di spessore Dennis!

      Ritengo che ci sono dei passaggi dell’intervista che andrebbero fatte leggere a scuola ai ragazzi per fornire loro una visione della vittoria, ma soprattutto della sconfitta, migliore.
      Oggi manca proprio la cultura della sconfitta, ossia quel momento nel quale cresci e ti rendi conto dei tuoi demeriti e dei meiriti degli altri. Solo con una sana cultura della sconfitta si può crescere.
      Oggi, invece, c’è solamente la cultura della vittoria.
      La vittoria a tutti i costi perché solo la vittoria conta.

      Ecco il passaggio di cui parlavo:

      “Credo che alla fine non ero abbastanza forte. Mika e Michael erano piloti migliori di me. Preferisco essere secondo sapendo di essere stato battuto da uno migliore di me, piuttosto che vincere semplicemente perché al volante della vettura migliore. Ad alcuni interessa solo vincere. Ma la mia vita è molto più di questo, non sono mai stato ossessionato dal numero uno sul musetto, dai soldi o dal successo. Sapete, io ho cercato di vivere una vita felice, poi c’è sempre qualcuno più bravo di te e non bisogna vergognarsene. Fa parte della vita. C’è chi è più bravo di noi in matematica, chi è portato per le lingue e qualcuno è più bravo a guidare macchine da corsa. Non ho nessun rimpianto. Non credo che sarei una persona diversa se fossi diventato Campione del Mondo. Per me le gare hanno sempre rappresentato una sfida con me stesso nel tentativo di migliorarmi costantemente. Non ho mai cercato il titolo per poi poter dire: “guardatemi, sono il più forte, ora rispettatemi”. Non credo che avrei meritato più rispetto avendo di fianco al mio nome la sigla WC (World Champion, Campione del Mondo).”

      Piace a 1 persona

      • Questa intervista è veramente una perla rara,non ricordo in tempi recenti persone con un ruolo competitivo nella vita,dunque non solo sport,avere detto cose come queste…
        Ammettere che si è dato tutto di se stessi con la ricerca del miglioramento continuo,ed essere in pace con se stessi sapendo di avere dato tutto,e se non si è raggiunto l’apice…vuol dire che gli altri avevano semplicemente… più talento.
        Lo aveva già affermato in modo piu generico e meno articolato,meno personale,quando disse qualche anno fa “…poche storie,Michael ci ha distrutti tutti,io per primo non ero a quel livello,poi capitava la Domenica speciale,dove ero perfetto,vincevo,e sapevo di avere svolto il mio lavoro in un modo eccezzionale”, proprio perché avevo battuto piloti più forti di me.

        "Mi piace"

        • Quello che hai scritto (Ammettere che si è dato tutto di se stessi con la ricerca del miglioramento continuo,ed essere in pace con se stessi sapendo di avere dato tutto) è quello che bisognerebbe insegnare ad ogni ragazzo che si avvicina allo sport.

          "Mi piace"

          • Credo che possiamo farlo solo noi genitori.
            Anche a livello super amatoriale,quale può essere una squadra di basket di una scuola media,sono sicuro che anche il maestro subisce delle pressioni dal preside per un minimo di risultati…
            La F1 poi meglio lasciar perdere,come massima espressione dell’automobilismo,punto di arrivo sognato da qualsiasi ragazzo appassionato di velocità a 4 ruote,incantato dalle imprese di Villeneuve,Senna, Schumacher,Prost e Lauda,vedere correre Stroll e Ocon a spasso perché papi gli compra manco i sedili,il Team… vabbè…
            Tra l’altro,piccolo OT:
            Mi era sfuggito che Stroll fino a due anni fa faceva parte della Ferrari Driver Accademy …probabilmente copriva le spese di tutta l’accademia…

            "Mi piace"

  5. A certi livelli gli ingegneri vanno più o meno bene tutti!!
    Non mi stancherò mai di dire che servono i “team satellite” per testare tutte le soluzioni che vengono create.
    Senza questi ultimi non si va da nessuna parte o meglio, al netto di un miracolo, non si può ambire a far parte dei Top Tre.
    Ai voglia a raccontarsi balle!! Servono i team satellite! ….. o il miracolo!

    Piace a 1 persona

  6. AgaUn saluto a tutti.
    Non stando nella mente di Brown & Co., non riesco a comprendere cosa vogliano far diventare la McLaren.
    Abbiamo bruciato perez;
    Abbiamo bruciato Magnussen;
    Abbiamo bruciato Vandoorne;
    Abbiamo costretto al ritiro dalla F1 Alonso;
    Abbiamo fatto passare per dei brocchi totali quelli della Honda
    E poi?
    Dove vogliamo mandare questa McLaren?
    Puntiamo tutto su Renault?
    Puntiamo tutto su Norris? Con una monoposto del genere?
    Boh?!?
    Tempo fa mi sebrava di sentire gli stessi discorsi su Vandoorne.
    Sainz sarà la nostra punta di diamante?

    Con tutti i suoi limiti, continuo a rimpiangere Dennis perché – in primis – sapeva dove voleva andare.
    Magari per arrivarci dovevamo attraversare il deserto, ma c’era un disegno, un luogo in cui approdare, ma oggi?
    Galleggiamo?
    Si, ma galleggiamo con una monoposto inguardabile e con una monoposto cosi fatta bruceremo, ancora una volta, Norris e Sainz.

    Piace a 1 persona

    • P.S. Mi piacerebbe poter pensare che Brown sia un abile che stratega, che sotto sotto stia magari trattando in gran segreto con Porsche, per non far accadere quello che è già accaduto con il passaggio da Mercedes a honda, ma sarà realmente così?
      Ricciardo ci ha snobbato per la Renault.
      La Force India ci sta stabilmente davanti…la Force Inidia dico.
      La Toro Rosso in qualifica a Monza ci era davanti, ossia in una pista dove il motore conta tantissimo.
      Brown che dice?
      Brown che pensa?

      "Mi piace"

      • In effetti la cosa più inquietate è il silenzio.
        Si è passati dai ridicoli proclami Pre-Siluramento di Boullier all’omertà di questi giorni.
        Ma la cosa che mi lascia più perplesso è il peggioramento delle prestazioni,l’assoluta assenza di nuove parti da ormai diversi GP e il totale servilismo dei giornalisti inglesi che almeno sul web non rilasciano mai interviste “scomode” alla Mclaren.
        Boh…

        "Mi piace"

        • Se tutto questo silenzio assordante fosse per mascherare un progetto, anche a lungo termine, ben venga.
          A me non interessa non vincere fine al 2021.
          A me interessa non avere progettualità, non capire che idee si hanno a Woking.
          Sembra ormai chiaro che la McLaren non riesca più a progettare una monoposto degna del suo blasone, ma non si riesce a comprendere il perché.
          Mancano tecnici di valore?
          Mancano potenti mezzi di calcolo per riuscire a far correlare al meglio il progetto ed i risultati in pista?
          Mancano i banchi dinamici? Manca una galleria del vento evoluta?
          Le prestigiose università inglesi non sfornano più menti geniali?
          Mancano i soldi?
          O mancano le idee?

          Piace a 1 persona

  7. Guardando al bicchiere mezzo pieno:
    – Il ragazzo ha mostrato una facilità quasi naturale a raggiungere buoni tempi.
    – E’ giovanissimo e potrebbe divenire uomo immagine in breve tempo.
    – Si chiama Lando.

    Il bicchiere è mezzo vuoto se si pensa che:
    – E’ una enorme incognita come lo era Vandoorne e come lo era Magnussen (che sarà pazzo ma oggi è divenuto un buon pilota IMHO)
    – Arriva in una Mclaren che potrebbe farlo sfigurare.
    – Arriva in una Mclaren senza nessun gran pilota dichiarato,penso non accadesse da fine anni 70′.

    Vediamo…Mi sforzo di pensare positivo,ha uno sguardo certo più cazzuto di Dormivandorne 😀

    "Mi piace"

  8. E quindi sembra che Leclerc prenderà il posto di Kimi.
    Imho!! Anche in questo caso largo ai giovani.
    Ecco, Leclerc è uno che mi piace ma al momento solo perché loda sempre Alonso 😝
    Non ricordo in quale occasione “oggi ho imparato da Fernando cosa significa amministrare le gomme”
    Ieri a Monza ci tenne a scambiare il casco con Fernando.
    Secondo me Nando era il suo idolo 😍
    Non so cosa ne penserà il suo futuro compagno di marca tedesca 😂

    "Mi piace"

  9. Largo ai giovani. ..bisogna voltate pagina. Però per l’anno prossimo accanto a Sainz avrei preferito Perez o Raikkonen per l’esperienza. Cmq l’anno prossimo sarà transitorio.
    Cercherei cmq di convincere Alonso ad effettuare dei test a sto punto .

    "Mi piace"

    • Si, largo ai giovani, ma anche questo concetto fine a se stesso non ha senso.
      Alonso, oggi terrebbe tutti dietro tranne Hamilton.
      Non ci sarebbero Leclerc e Ocon che tengano.
      Per cui anche questa rincorsa affannosa ai giovani, che non colpisce solo la F1, ma anche la Motogp, la trovo sempre più spesso poco sensata.

      "Mi piace"

  10. Sono tendenzialmente contento…Norris mi è simpatico 🙂 forse è ancora un pò acerbo, ma tanto la McLaren nel 2019 non avrà nessuna ambizione se non quella di fare meglio del 2018, per cui potrà correre senza troppa pressione.
    Sainz non mi piace tanto, ma tanto nello stato in cui siamo non potevamo ambire a molto di più….adesso speriamo che chi di dovere si dia una svegliata e la smetta di produrre catorci immondi.

    Capitolo Vandoorne….misurarsi contro Alonso non ha giocato a suo favore, e anche la McLaren non gli ha mai dato una vettura decente, ma di guizzi interessanti il belga ne ha fatti vedere ben pochi…da qui la decisione del team.
    Con il mercato piloti impazzito, può darsi che riesca anche a trovare un sedile per il 2019 (Sauber? Toro Rosso?) e magari un’altra occasione per provare a mettersi in mostra…ma non ci giurerei.

    Piace a 1 persona

    • Probabile che alla fine lo cedono alla Toro Rosso per avere James Key.
      Marko per liberare Key vuole soldi o scambio tecnico di valore.
      La RB avrebbe potuto prendere Norris a fine campionato, qualora quest’ultimo fosse stato sprovvisto di un contratto per correre nel 2019.
      Dovesse accadere quanto ho scritto ci sta sempre Ocon.
      Tuttavia per me sono tutti buoni piloti ma nessuno come Hamilton e Alonso che appunto sono gli unici ad avere realmente una marcia in più.
      Forse Verstappen potrà essere su quella lunghezza d’onda ma prima deve migliorare in moltissimi altri settori.

      "Mi piace"

      • Prendere Norris per poi cederlo subito a TR e prendere un altro pilota?
        Non credo….alla fine se conti che la vettura 2019 è già stata in larga parte progettata, la McLaren non ha un bisogno immediato di Key…la sua influenza sul progetto 2019 sarebbe pari a 0 anche se arrivasse subito.
        Key arriverà comunque…si tratta solo di avere pazienza e preparare il terreno nel 2019…ed è quello che, pare, stiano facendo.
        Marko voleva i soldi o Norris, ma per me va a finire che non vede nè l’uno nè gli altri…e in compenso perde Key ;P

        Chiaro che Hamilton e Alonso sono talenti che capitano una volta ogni 10 anni, ma qualche pilota promettente nelle categorie minori sembra esserci…Norris, ma anche Russel per esempio…

        Piace a 1 persona

      • No,hanno annunciato in pompa magna la coppia per il 2018,non hanno fatto un contratto generico al ragazzo ed è venuto a saperlo la stampa.
        Un annuncio in piena regola,considera anche gli sponsor di mezzo,cosa fai se ne trovi uno ora,devi garantirgli la line up annunciata.
        Poi parliamoci chiaro… chi è Key?
        Cioe,questo non ha fatto niente fino ad ora,non è che stiamo contrattando Adrian Newey,ehhh…
        Poi abbiamo gia da 4 anni il suo allievo,Prodomou,e ha partorito solo cetacei …

        Piace a 1 persona

              • Un’incognita totale…
                In F2,per quanto possa valere,mi ha impressionato più Leclerc lo scorso anno…
                Credo tocchi aspettare la prima gara…
                L’incognita per me è più Sainz…non si è capito ancora il livello dello Spagnolo,se ottimo pilota o qulcosa di più…
                Così a naso credo che entrambi non siano Hakkinen o Hamilton…
                Spero di sbagliare…
                ….e tu che ne pensi dei nostri nuovi Driver???

                "Mi piace"

                • Mah Sainz non mi esalta, dico la verità….a volte sembra convincente (specie in qualifica) altre volte moscio moscio…non so :I
                  Norris mi è simpatico…è un ragazzino, e si vede…posta un sacco di roba buffa su Twitter, foto, ecc…forse è un pò acerbo, ma conosce già la vettura, il team, il simulatore per cui non farà fatica ad ambientarsi e questo è un vantaggio…in F2 ha mostrato alcuni guizzi di talento vero, specie sul bagnato…e pure a Daytona non ha sfigurato nonostante fosse alla prima assoluta…tra i due è quello che preferisco 😀

                  Leggo tanti commenti tipo “un’altro talento che verrà bruciato dalla McLaren”…ma almeno noi, una possibilità ai nostri giovani la diamo…altri manco ci provano…poi è F1 gente…qualcuno riesce, ma alla fine mica tutti hanno le forze per nuotare nella vasca degli squali…

                  "Mi piace"

                  • o delle Balene… 😀

                    Seriamente,hai ragione,mica ce la possono fare tutti,ci vuole il solito karma di trovarsi nel posto giusto al momento giusto…a volte anche solo una delle due o il contrario (pensiamo a Button nel 2009,nel posto sbagliato al momento giusto)
                    A volte nessuna delle due…
                    Il talento non n è tutto.
                    Schumacher debuttò in F1 perche il genio di Gauchot si fece arrestare qualche giorno prima,vai a sapere se non succedeva.. magari avrebbe navigato nelle formule minori o nei prototipi per anni…

                    "Mi piace"

Rispondi a mcmav72 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...