Alonso lascia la F1, almeno per il 2019

_1ST4357

 

Oggi il pilota della McLaren Fernando Alonso ha annunciato il ritiro dalla F1 dopo 17 anni di carriera nella più importante categoria del motorsport mondiale.

La notizia era nell’aria da settimane, se non da mesi, considerate anche le deludenti prestazioni della MCL33 e le poche possibilità di un rapido miglioramento della McLren in vista della prossima stagione.

Alonso ha poi affermato che il ritiro potrebbe essere solo temporaneo, e che sarebbe “molto felice” di poter tornare a correre per la McLaren in futuro nel caso il team di Woking ritrovasse la competitività perduta.

La McLaren, che sta affrontando una profonda fase di ristrutturazione tecnica, ora dovrà decidere chi correrà per i suoi colori nella prossima stagione, non avendo nessun pilota sotto contratto per il 2019, se non il giovane e inesperto Lando Norris.

Si parla da un po’ di tempo di un possibile arrivo di Carlos Sainz Jr, ma il pilota spagnolo è vincolato da un’opzione contrattuale con la Red Bull che scadrà a fine mese. Il team anglo-austriaco deve ancora annuciare chi sarà il sostituto di Daniel Ricciardo, passato alla Renault il mese scorso.

Un’altra possibilità, sicuramente più concreta ora che il destino di Alonso è definito, è il rinnovo  con il ventiseinne pilota Belga Stoffel Vandoorne, che fino ad ora non è riuscito a replicare le ottime performance nelle categorie minori.

_X4I4713.jpg

 

 

57 pensieri su “Alonso lascia la F1, almeno per il 2019

  1. Perez vicinissimo al rinnovo con Force India…un’altra tessera del puzzle sta per andare a posto…dunque ad oggi le cosa stanno così

    >Mercedes: Hamilton-Bottas
    >Ferrari: Vettel-Raikkonen (99% salvo sorprese clamorose)
    >Red Bull: Verstappen-Gasly (abbastanza sicuro direi 70%)
    >Renault: Hulkenberg-Ricciardo
    >Haas: Magnussen- (uno tra Grosjean-Leclerc)
    >Force India: Perez-Stroll (Ocon sicuramente out)
    >McLaren: Sainz- (uno tra Vandoorne, Norris, Ocon)
    >Toro Rosso: boooh! Hartley parrebbe out e Gasly con destinazione RB…dunque line-up tutta nuova con tanti possibili candidati tra cui: Norris, Vandoorne, Ocon e pure Vergne (che ha detto di essere stato contattato da un team)
    >Sauber: boooh! Ericsson potrebbe mantenere il sedile, ma Leclerc sembra diretto verso altri lidi…anche qui tanti possibili candidati tra cui pure Vandoorne (amico di Vasseur) e Grosjean se silurato dalla Haas
    >Williams: Sirotkin ($$$) e qualcun’altro che abbia tanti $$$ o sponsor importanti (Ocon se appoggiato da Mercedes), improbabile una promozione di Kubica

    Mi piace

    • Secondo me non ha senso dare credito ad un altro pilota fuori dal vivaio, quindi direi uno tra Stoffel e Norris. Mi sembra una scelta più sensata e soprattutto che da valore ai soldi spesi per formare i talenti in casa

      Mi piace

  2. Serve almeno un team satellite! A mio avviso è l’unico espediente che da risultati certi.
    Avere un doppio simulatore e un Team che raddoppia il tempo impiegato nei test significa arrivare spediti alla zona podio.
    Naturalmente occorre anche un valido staff tecnico, una buona unità motrice, dei buoni piloti e se vogliamo, questi ultimi, non servono nemmeno eccelsi.

    Piace a 1 persona

  3. Ragazzi apriamo un topic/notizia per l’arrivo di Sainz o usiamo questo spazioe?
    Terza opzione: aggiornare la notizia dell’addio di Alonso e inserire anche quella dell’arrivo di Sainz.
    Ditemi pure.

    Mi piace

  4. Sono contento per l’ingaggio di Sainz. Tramontata l’ipotesi Ricciardo, lo considero il migliore pilota disponibile. Nonostante i 23 anni, è già rodato e ha dimostrato di saperci fare, penso ci siano pochi dubbi sulle sue qualità. Bene così.
    Per il suo compagno di squadra io non condivido lo scetticismo generale: Vandoorne è da confermare. Abbiamo visto come dare continuità e tempo a un pilota di crescere e migliorare è importante, non si può bollare tutti come scarsi dopo una decina di gare. E’ stato fatto con Grosjean, Magnussen e Pérez, per citarne alcuni, e tutti e tre hanno dimostrato di meritare di stare in F1, con alcune gare di rilievo. Non saranno fenomeni, ma la F1 è fatta anche di buoni piloti.
    Diamo un terzo anno a Stoffel e giudichiamolo a parità di mezzo con Sainz, paragone sicuramente più giusto che Alonso…per il 2020 valuteremo che strada percorrere. Poi onestamente non vedo alternative migliori. Ho letto di Raikkonen e Kyviat, spero scherziate 😉
    Norris è un “bimbetto” che ha pubblicamente detto che gli piacerebbe avere un anno in più, magari correndo i venerdì o in prestito in un altro team: se lo ammette il pilota stesso, vuol dire che non è pronto per un incarico a tempo pieno come pilota McLaren. Promuoverlo significherebbe bruciarlo malamente.

    Mi piace

    • Il problema con Norris potrebbe essere quello che l’opzione che la McLaren ha su di lui scade a fine settembre…se non lo teniamo noi, andrebbe perso….ora, magari non diventerà mai un Hamilton o un Vettel o chissà cos’altro, ma se invece il talento ci fosse davvero?

      Personalmente l’unico motivo che vedo per confermare Vandoorne è lo sviluppo della macchina…lui la conosce già e dunque può aiutare in fase di test, a parte quello direi che in 2 stagioni ha fatto vedere ben poco e sono pronto a scommettere che pure Sainz (che non è Alonso) non avrà difficoltà a far meglio.
      E anche il fatto che i vertici non lo abbiano ancora confermato, significa che pure loro hanno dei dubbi o che comunque pensano che sul mercato ci siano opzioni migliori che possono ancora essere prese in considerazione…

      Mi piace

      • C’è la concreta possibilità che Norris sfugga di mano. Certo è un ragazzino… Inoltre temo che una mclaren così scarsamente competitiva non sia in grado di far da balia a un pilota al suo esordio.

        Mi piace

        • bè non è che se finisse in Toro Rosso o qualche altra squadra minore, la situazione sarebbe diversa…in compenso però avremmo perso un potenziale talento….io ci penserei bene prima di lasciarlo andare, ma capire cosa hanno in testa a Woking di questi tempi mette male…

          Mi piace

  5. Qualcuno ha giustamente ricordato nella circostanza del ritiro le parole dette a suo tempo da quel losco figuro di Todt:”Finché ci sarò io non vincerà più nulla…” Be’ profezia realizzata. Per Alonso, dopo il 2007, è iniziata una lunga Odissea, sulla quale si sono spesi fiumi di inchiostro. La F1 perde un protagonista.

    Mi piace

      • Lo considero un buon pilota, niente di strabiliante: al momento credo fosse l’unica opzione valida. Ho molti più timori per l’auto del 2019 e per gli anni seguenti al 2021, perché non vedo all’orizzonte dei cambi regolamentari che ci diano una mano in tutti i sensi, soprattutto ricerca di un nuovo partner motoristico

        Mi piace

          • Non sono fiducioso: il vertice tecnico è stato decapitato, a ragione, ma Key non arriverà tanto presto; anzi, suppongo che i bibitari faranno di tutto per crearci ulteriori grane. Continuiamo a non avere una galleria del vento efficiente e non so neppure se ci siano i fondi per renderla di nuovo efficiente. A voler essere pessimista, nel 2019, mi aspetto una balena leggermente dimagrita, un pochino più veloce e nulla più. Poi con l’arrivo di Key la filosofia potrebbe evolvere radicalmente, ma gli effetti li vedremo nel 2020. Sul fronte motore, Renault mi pare abbia in parte perso lo slancio evolutivo e stia arrancando dietro a Ferrari e Mercedes; Honda appare indecifrabile, sebbene dei passi avanti li stia facendo, ma non credo che abbia raggiunto la parità col Renault. Non credo che Honda possa competere per la vittoria prima del 2021, anno che ha indicato lo stesso Abiteboul per la Renault. Però se Honda dovesse mostrare un deciso incremento di prestazioni con Red bull, per Renault sarebbe un segnale di allarme molto serio.

            Mi piace

            • La galleria è un problema relativo…quella Toyota è all’avanguardia ma bisogna avere un progetto valido e gente competente
              Per quanto riguarda i motori dubito che le gerarchie cambieranno molto…i primi due resteranno tali mentre Renault faticherà a tenere il passo è Honda rimarrà grosso modo a ridosso di Renault…anche il fatto che Ricciardo non abbia dato fiducia al progetto RB-Honda nonostante il telaio Made by Newey la dice lunga sulle loro prospettive…

              Mi piace

  6. Si incrociano nuovamente le strade di Carlos Sainz e James Key.
    Lo spagnolo è un buon pilota con un ottimo self control.
    Adesso bisogna capire tra Norris e Vandoorne.

    Mi piace

        • Il tifo lascia il tempo che trova…tutti sono tifosi di tutti quando arrivano…spero che la McLaren lo abbia preso perché abbia visto qualcosa di buono e non per altri motivi (soldi, amicizia di Alonso ecc) :/

          Ma qualcosa ancora bolle in pentola…se avessero voluto confermare Vandoorne potevano benissimo farlo ora, invece no…indice che potremmo avere una line-up tutta nuova…

          Mi piace

          • Vandoorne e’ già sulla strada del simulatore…
            Io darei un’altra possibilità a Daniil Kvyat,ha un grande talento.
            A tutti quelli che ricordano sovente come Ricciardo diede la paga a Vettel nel 2014 io aggiungo che bisognerebbe ricordare anche come il Russo diede la paga allo stesso Ricciardo nel 2015…

            Mi piace

            • Eh Kvyat secondo me è stato messo alla porta un filo troppo in fretta…quando era in RB è stato un po’ incostante, e a quei livelli paghi subito….in compenso si è beccato una pensione da collaudatore Ferrari, che di questi tempi è quasi meglio che titolare in McLaren ahahah 😆

              Mi piace

              • Già …
                Però ci sono piloti più quotati che anche solo il podio in 10 anni non lo hanno mai visto,vedi Hulk,eppure tutti lo trattano da fenomeno,quando in realtà il treno lo ha perso da tempo…
                Anche Perez i podi li conosce bene,ma è sottovalutato mentre il compagno Ocon,che è dietro in classifica al Messicano,altro fenomeno…ma …zeru podi.

                Mi piace

                • Hulkenberg n non sarà un fenomeno ma è molto costante e sbaglia poco…porta a casa punti e con le vetture che ha avuto ha sempre ben figurato con i vari compagni di squadra…adesso vedremo cosa sveglieranno di fare per il 2o pilota…Stroll ha sconvolto tutti e tante tessere devono ancora andare a posto…

                  Mi piace

  7. Intanto la Renault spera che le regole per i motori non vengano cambiate. Io invece mi auguro che chi gestisce la f1 non faccia quest’ennesimo catastrofico errore: le pu vanno cambiate, chi non vuole si arrangi. Abiteboul sostiene che i motoristi sono già abbastanza numerosi: balle. Quest’idea che chi è dentro si blindi per impedire l’accesso a potenziali concorrenti è uno di quegli errori perniciosi che hanno distrutto la f1. Abiteboul sostiene, infine, per difendere le proprie rendite di posizione che non ci sono nuovi costruttori che vogliono entrare: mi pare che gli interessati ci siano, a patto che le specifiche delle unità motrici vengano modificate. Dal canto nostro un prosieguo con l’attuale regolamento motoristico, non ci agevolerebbe per niente.

    Mi piace

  8. Il problema è che Alonso era in grado di metterci una pezza….adesso il cetaceo chi è che lo governa?

    E poi chi resta?…il nulla, temo…

    Certo, potremmo anche far correre De Ferran….. 😀
    Lumacoorne non è in grado…
    Norris?…boh?
    Sainz? a pensarci bene non è che mi gusti granchè 😦
    Ocon? E’ quello che mi ispira di più…ma si narra che finirà in Williams, vittima di Stroll

    Mi piace

    • E ora che si fa? Notizia prevedibile ma disastrosa. Rischiamo che Vandoorne diventi il pilota di punta. Mi viene da ridere solo a scriverlo. Il prossimo anno si lotta con Williams e Sauber.

      Mi piace

      • Chiunque sarà il pilota di punta, non sarà certo un’eccellenza…
        Per me uno tra Vandoorne o Norris deve rimanere almeno per aiutare ad indirizzare lo sviluppo della vettura…per il resto che sia Ocon, Sainz o mr. x non so quanta differenza possa fare….

        Mi piace

        • Al momento non abbiamo possibilità di attrarre piloti di grande caratura, dobbiamo farcene una ragione. Non so chi approderà alla McLaren, ma deve avere ben in mente che saranno anni difficili, da gregario, non certo da protagonista.

          Mi piace

          • Io vorrei Ocon e Norris… un pilota concreto e un giovane potenzialmente veloce che già conosce squadra e auto..

            Ma chissà cosa hanno in mente quelli là 🙄

            Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...